IMPEGNI A RAFFICA PER I DILETTANTI DELL’UC TREVIGIANI CAMPANA IMBALLAGGI GEO&TEX 2000

By 18 Aprile 20212021

Un lungo weekend emiliano – romagnolo attende i nostri atleti: la formazione prescelta per la trasferta è composta da Andrea e Davide Colnaghi, Daniel Cassol e Giacomo Cazzola, diretti da Alessandro Coden, che cercheranno di trionfare salendo sui podi delle tre competizioni romagnole, organizzate tutte dalla società Nuova Ciclistica Placci 2013 per le categorie elite e under 23.

Domenica 18 c’è il Trofeo Città di Meldola – G.P. AWC Event con partenza e arrivo a Meldola in provincia di Forlì – Cesena alle ore 13.55 su un circuito di 145 km.

Ultimo appuntamento per martedì 20 aprile a Mondaino in provincia di Rimini per le Strade Bianche di Romagna, con partenza alle ore 13.00 su un percorso inedito che presenta 2.300 metri di dislivello con pendenze fino al 15% e tocca tutti gli otto comuni della Valconca; in questa ultima giornata si aggiungerà al gruppo dei quattro atleti anche Luca Colnaghi.

Contemporaneamente a San Vendemiano (Treviso) si correrà la gara internazionale per under 23 in programma per domenica 18 aprile, il 14° Trofeo Città di San Vendemiano – 61° Gran Premio Industria & Commercio, organizzato dall’ASD Dilettantistica Velo Club San Vendemiano. La partenza è prevista alle 13.30, ed il percorso di 179 km verrà affrontato da 30 formazioni ciclistiche, di cui 13 italiane e 17 straniere provenienti da 14 nazioni diverse.

Diretti dal diesse Emiliano Donadello i nostri al via saranno Francesco Busatto, Luca Colnaghi, Francesco Furlan e Cristofer Pellegrini. Negli ultimi anni la corsa di San Vendemiano è stata una ribalta privilegiata dell’U.C. Trevigiani nel 2011 con la doppietta Gazzara-Sgrinzato, nel 2012 con il trionfo di Enrico Barbin seguito nell’ordine d’arrivo dai compagni Dall’Oste e Novak.

Foto: in copertina Andrea e Davide Colnaghi, Daniel Cassol e Giacomo Cazzola; all’interno la partenza, l’arrivo del 2020 di Alessandro Tiberi, il percorso di domenica 18 aprile,  il podio 2020 e Tiberi con il presidente del San Vendemiano Fabrizio Furlan